Cerca nel blog

giovedì 15 aprile 2021

lunedì 12 aprile 2021

ASSEMBLEA ASSOCIATIVA

 Care socie, cari soci,

in questi mesi Tessere Culture ha continuato a lavorare, portando avanti didattiche in presenza e a distanza, per l’insegnamento dell’italiano sia con bambini e ragazzi nelle scuole, che con le donne migranti del progetto Idilia. La grossa novità è che abbiamo preso in affitto una sede, per ora fino ad ottobre, poi si vedrà. In questo momento (a parte le restrizioni per la didattica in zona rossa) nel fondo si sta svolgendo un doposcuola con bambini della primaria e ragazzi della secondaria Maltoni. 

Invitiamo tutte/i voi  alla

 ASSEMBLEA ORDINARIA

SABATO 24 APRILE

in prima convocazione alle ore 15:00 e in seconda convocazione alle

ore 18:30

In presenza presso la nostra sede operativa,

a Pontassieve in via Montanelli 37

e in videoconferenza

 Ordine del giorno:

  

1.    Resoconto delle attività dell’associazione e proposte per quelle nuove

2.    Presentazione dei nuovi spazi dell’associazione

3.    Approvazione del bilancio

4.    Recessione soci

5.    Varie ed eventuali.

 

L'assemblea avrà luogo presso la nostra sede operativa, abbastanza ampia da poter ospitare molte persone in sicurezza, rispettando il distanziamento e le norme sanitarie. In ogni caso, sarà possibile seguirla anche sulla piattaforma Zoom dell'associazione.

Se vi servono istruzioni per scaricare e utilizzare questa piattaforma, scriveteci una mail a tessereculture@gmail.com , in modo da poter ricevere il link e le istruzioni.

Se non potete partecipare, potete delegare un'altra persona, socia, a rappresentarvi, se ci scrivete possiamo mandarvi un fac-simile di delega.

Chi dovesse versare la quota associativa annuale può farlo mettendosi in comunicazione tramite mail per le modalità di pagamento.

 

                                   Il consiglio direttivo

SERVIZIO DI SPORTELLO SICOLOGICO

 L'associazione Tessere Culture ha avviato, presso i suoi locali in via Montanelli 37 a Pontassieve, un servizio di SPORTELLO PSICOLOGICO per genitori, adolescenti, famiglie a costi accessibili. Le nostre psicologhe ricevono su appuntamento (con autocertificazione si può recarsi agli appuntamenti anche in zona rossa).



sabato 30 gennaio 2021

AL VIA IL DOPOSCUOLA CON TESSERE!

 

Un passo avanti.. e due accanto!

questo il nome del progetto di doposcuola che si svolgerà da febbraio a giugno a Dicomano e Pontassieve. Il progetto è finanziato dalla Fondazione Carlo Marchi di Firenze e coinvolge due associazioni del territorio: AntigonArt e Tessere Culture.

Si rivolge a bambini/e e ragazzi/e della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado e si propone di fornire un sostegno sia alle famiglie, sia agli studenti, tramite un servizio gratuito in orario pomeridiano, tre giorni la settimana, che comprende anche due laboratori: uno sulle emozioni (da Febbraio a Marzo) e uno artistico-culturale (da Aprile a Giugno) svolti a cadenza bisettimanale. Il progetto è realizzato da un'equipe di professionisti formati nel settore.

Il doposcuola ed i laboratori di Pontassieve saranno svolti nei giorni di LUNEDÌ, MARTEDÌ e GIOVEDÌ pomeriggio dalle 14.30 alle 18.15, presso i locali dell'associazione TESSERE CULTURE in via Montanelli 37 a Pontassieve.


Il progetto si inserisce in un quadro di disagio sociale, economico, scolastico ed educativo che la pandemia ha in qualche modo aggravato. Dunque, ci proponiamo i seguenti obiettivi:

  • sostenere i ragazzi/e e le loro famiglie in modo concreto e tangibile per lo studio individuale dei figli e per un eventuale ritorno alla didattica a distanza;

  • facilitare e potenziare lo studio extra scolastico, in autonomia e di gruppo;

  • favorire nei bambini/e e ragazzi/e la riflessione su aspetti emotivi attraverso la condivisione nel gruppo e l’esplorazione dei vissuti rispetto agli effetti che il distanziamento fisico può aver avuto nelle relazioni tra pari e verso gli adulti di riferimento;

  • offrire un contenitore emotivo rispetto al senso di incertezza e imprevedibilità che la situazione della pandemia ha portato e sta portando tutt’ora;

  • agevolare la conoscenza e la comprensione reciproca attraverso lo scambio in situazioni di lingua e cultura differenti;

  • promuovere lo sviluppo di una serie di competenze emotivo e relazionali che consentono di migliorare l’interazione con i coetanei e di sviluppare un approccio positivo allo studio in situazioni di difficoltà scolastiche;

  • incrementare la condivisione e la diffusione delle conoscenze legate alla storia e alle origini del territorio di Dicomano e Pontassieve, potenziando anche il senso di appartenenza culturale e sociale dei partecipanti;

  • aumentare e favorire una rete di servizi tra le associazioni, i comuni e le scuole coinvolte.

Nel caso in cui non fosse possibile svolgere le attività in presenza, si garantisce la continuità delle attività proposte in modalità online, su piattaforma Zoom.

Per informazioni contattateci scrivendo a tessereculture@gmail.com 

https://antigonart.wordpress.com/2021/01/27/un-passo-avanti-due-accanto/


domenica 24 gennaio 2021

Lavori in corso!!!

 Nella nostra nuova sede a Pontassieve vogliamo creare uno spazio culturale biodiverso e condiviso con altre associazioni e gruppi. Troviamoci il 29 gennaio per parlarne.



domenica 6 dicembre 2020

LIBERI DALL'APARTHEID, UNITI CONTRO IL RAZZISMO!

 


Tessere Culture, in quanto associazione di promozione sociale, che crede nella giustizia sociale, dichiara che questo è uno Spazio Libero dall’Apartheid Israeliana (SPLAI) e afferma il proprio appoggio al movimento internazionale per una Palestina libera e per la giustizia, l’uguaglianza e la libertà per tutti. 

Che cos’è la campagna SPLAI? 

La campagna Spazi Liberi dall’Apartheid Israeliana (SPLAI) si rivolge a luoghi, movimenti sociali, associazioni e istituzioni che hanno a cuore i principi di libertà, giustizia e uguaglianza. Qui potete vedere l’elenco degli aderenti. 

La campagna Spazi Liberi dall’Apartheid Israeliana promuove la creazione di una rete di spazi, virtuali e fisici, che si dichiarano liberi da ogni forma di discriminazione e si impegnano a non intrattenere rapporti con sistemi di ingiustizia e oppressione.

La campagna ha l’intento di promuovere la solidarietà attiva con il popolo palestinese. I luoghi che si dichiarano Spazi Liberi dall’Apartheid Israeliana prendono posizione contro l’occupazione militare e l’apartheid israeliane impegnandosi a non contribuire in alcun modo alle gravi violazioni israeliane dei diritti umani e delle libertà fondamentali del popolo palestinese.

Perché parlare di apartheid israeliana?

Apartheid (dall’afrikaans, “separazione”) ha identificato il sistema legale di discriminazione e segregazione razziale del Sudafrica (1948-1994) che costringeva la popolazione non bianca in condizione di inferiorità e oppressione, privandola dei diritti umani fondamentali. Il diritto internazionale annovera l’apartheid tra i crimini contro l’umanità — al pari della schiavitù e del genocidio — e ne sancisce il divieto assoluto.

"Per «apartheid» s’intendono gli atti inumani […] commessi nel contesto di un regime istituzionalizzato di oppressione sistematica e di dominazione da parte di un gruppo razziale su altro o altri gruppi razziali, al fine di perpetuare tale regime.” Articolo 7.2, Statuto di Roma della Corte Penale Internazionale

 

Che cos’è il BDS?

Lanciata nel 2005 da oltre 170 associazioni della società civile palestinese, la campagna internazionale di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS) è una pratica di lotta nonviolenta contro le politiche di occupazione, di colonizzazione e di apartheid portate avanti da Israele. Si basa sul rispetto del diritto internazionale e sulla tutela dei diritti umani universali e richiamandosi alla lotta per l’abolizione dell’apartheid in Sudafrica.


Cosa chiede la società civile palestinese?

Fine dell’occupazione e della colonizzazione israeliane di tutte le terre arabe, e smantellamento del Muro;

Riconoscimento dei diritti fondamentali e dell’uguaglianza per i cittadini arabo-palestinesi di Israele;

Riconoscimento del diritto al ritorno dei profughi palestinesi alle loro case e proprietà, come sancito dalla risoluzione 194 dell’ONU del 1948.

domenica 11 ottobre 2020

ASSEMBLEA ORDINARIA 2020

 Care socie, cari soci, è con piacere che vi invitiamo alla

ASSEMBLEA ORDINARIA

VENERDÌ 23 OTTOBRE

con carattere d’urgenza, in prima convocazione alle ore 17 e in seconda convocazione alle

ore 19:00

in videoconferenza

 Ordine del giorno:

1.    Approvazione del nuovo Statuto, in adeguamento alla legge sul terzo settore.

2.    Cambiamento della sede legale dell’associazione

3.  Approvazione del bilancio

4.    Resoconto delle attività dell’associazione e proposte per quelle nuove

5.    Varie ed eventuali.

 Come vedete si tratta di una assemblea importante, alla quale speriamo possiate esserci tutte e tutti. Abbiamo atteso tanto per la convocazione, nell’incertezza di poterla fare in presenza in totale sicurezza. Purtroppo, confermiamo che la riunione si terrà online, utilizzando la piattaforma Zoom.

Per partecipare scriveteci una mail a tessereculture@gmail.com , in modo da poter ricevere il link e le istruzioni.

Se non potete partecipare, potete delegare un'altra persona, socia, a rappresentarvi, se ci scrivete possiamo mandarvi un fac-simile di delega.

Potete consultare il bilancio che sarà discusso alla pagina dedicata del nostro sito. 

                                   Il consiglio direttivo

lunedì 21 settembre 2020

RIPRENDE IL LABORATORIO DI LINGUA CON LE DONNE!

IDILIA, “Incontri per Donne immigrate di Lingua Italiana e Alfabetizzazione”, il nostro corso di italiano gratuito per donne migranti, riparte lunedì 21 settembre sempre con due classi, una di livello pre-A1 e una livello A1 con gruppi di circa 10/12 donne migranti, con alcuni nuovi arrivi. Gli orari saranno organizzati diversamente dallo scorso inverno, in maniera da avere gruppi meno numerosi e il più possibile stabili, nel rispetto delle norme di contenimento del Covid19, e saranno così strutturati:

- gruppo pre- A1 martedì e giovedì 9.30-12.30, con le facilitatrici Rachele e Francesca

- gruppo A1 lunedì e mercoledì 9.30-12.30 con Gemma e Chiara

Riprende anche il servizio gratuito di baby sitting per le mamme che frequentano il corso.

Negli scorsi mesi il corso era continuato in modalità a distanza, mantenendo il contatto con le donne attraverso chat, video, esercizi.

sabato 19 settembre 2020

GIORNATA DELL’ACCOGLIENZA AL MERCATO IN TRANSIZIONE

GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE IN PIAZZA XIV MARTIRI A PONTASSIEVE

       GIORNATA DELL’ACCOGLIENZA AL MERCATO IN TRANSIZIONE


Saranno presenti esponenti della rete toscana ANG, Accoglienza Non Governativa una rete di associazioni toscane no profit che operano da anni nell’accoglienza e nel supporto a diverso tipi di marginalità sociali.

Obiettivo dell’evento è far conoscere i diversi progetti sostenuti dalla Regione Toscana e le loro ricadute sul territorio, attraverso lo scambio diretto tra le persone.

Oltre al tavolo informativo di ANG saranno presenti anche altre tre realtà sociali del territorio:

Ø  il *Comitato in Bianco e Nero*, con alcune creazioni sartoriali realizzate con stoffe africane, i cui proventi saranno interamente devoluti alla Missione del Distretto Sanitario di Nhacra Teda, Guinea Bissau;

Ø  *Kirikuci*, un collettivo di persone provenienti da ogni parte del mondo, accomunate dalla passione per la sartoria, dalla voglia di creare insieme e di costruire alternative economiche sostenibili;

Ø  L'associazione *Tessere Culture*, che si occupa di intercultura e facilitazione dell'italiano come lingua seconda, promuovendo corsi per adulti migranti e laboratori di vario genere per giovani e bambini nelle scuole.

dalle 17 ci sarà l’evento musicale con la voce di Youssouf Traorè (Costa d’Avorio). 

L’accesso è libero e gratuito, stando attenti a mantenere il distanziamento fisico e l’uso di mascherine quando necessario per ottemperare in sicurezza alle norme vigenti.

Vi aspettiamo in Piazza! 

sabato 30 maggio 2020

Progetti... a distanza

Anche la nostra associazione, in questi mesi, ha dovuto sospendere le proprie attività educative/didattiche con bambini, ragazzi e donne migranti, e ricorrere alla formazione a distanza.
Abbiamo pubblicato sul sito alcuni dei materiali utilizzati nei vari laboratori, in modo che rimangano come risorsa disponibile per chi volesse utilizzarla. Cliccando sul titolo del progetto troverete le informazioni e i materiali.


IL CARRELLO MAGICO: è un progetto di intercultura e valorizzazione del plurilinguismo, attraverso la lettura animata, le attività laboratoriali e il prestito di libri, che si avvale della collaborazione di educatrici interculturali, facilitatrici linguistiche e mediatrici culturali. 

IDILIA, Incontri per Donne Immigrate di Lingua Italiana e Alfabetizzazione: due corsi gratuiti per donne migranti, rivolti in particolar modo alle mamme, iniziati a febbraio. 

PROGETTO ACCOGLIENZA: fa parte del PEZ (Piano Educativo Zonale) Valdarno e Valdisieve. In paticolare, Tesere Culture organizza i laboratori di L2, italiano seconda lingua, svolti da facilitatrici linguistiche, e rivolti ad alunni neoarrivati in Italia.